Armoracia rusticana

La radice dell’Amoracia rusticana una volta grattugiata, sprigiona un sapore intenso e piccante, in Veneto viene utilizzata per preparare una salsa chiamata cren che accompagna i bolliti.

Descrizione

L’Amoracia rusticana conosciuta come rafano o cren è una pianta rustica e perenne, alta fino a 60 cm circa.
Presenta foglie ovato-oblunghe con margine crenato-seghettato. I fiori sono bianchi sono riuniti a grappolo, hanno una corolla formata da quattro petali.
Il rafano cresce bene in un terreno fertile e asciutto, in mezz’ombra o in una posizione soleggiata.
Del rafano si utilizza la radice che ha un sapore acre e piccantissimo, va usata esclusivamente cruda. Si grattugia al momento dell’uso e può essere mescolata alla maionese, alla panna, all’aceto con un po’ di sale e una punta di zucchero, alla besciamella, al rosso d’uovo schiacciato e diluito con olio. Accompagna il roast-beaf, le carni alla griglia, il pesce e il pollo bolliti. Nella tradizione gastronomica tedesca la salsa al rafano è servita con le salsicce e i bolliti.
L’Amoracia rusticana ha notevoli proprietà, è antiscorbutica, espettorante, diuretica, revulsiva e stimolante; in erboristeria viene preparato un estratto fluido per la cura della bronchite, della gotta, dei reumatismi e negli stati di grave affaticamento, è assolutamente sconsigliata a chi soffre di gastrite e ulcera gastrica.