Il tuo sogno è avere un giardino o un terrazzo fiorito?
Un aiuto arriva dal Bonus Verde 2018, approvato con la legge di Bilancio 2018, è stato confermato anche per il 2019.

Introdotta nel 2018 e confermata anche per l’anno 2019, una detrazione del 36% delle spese, fino ad un ammontare complessivo non superiore a 5.000 euro, per la «sistemazione a verde» di aree scoperte, realizzazione di impianti di irrigazione, pozzi, coperture a verde e giardini pensili. La detrazione spetta anche per interventi da effettuare sulle parti comuni esterne di edifici condominiali.

Chi può godere del Bonus Verde?
Il Bonus verde spetta a privati e condomini che sostengono spese per:
la sistemazione del verde di: giardini, terrazzi, balconi anche condominiali;
il recupero di giardini d’interesse storico.
la fornitura di piante o arbusti;
la riqualificazione di prati.

Il Bonus Verde spetta in caso di lavori e interventi di sistemazione e recupero del verde di qualsiasi unità immobiliare compresi condomini e aree scoperta di interesse storico:
giardini;
terrazzi;
balconi (anche condominiali);
giardini di interesse storico.

A quali spese spetta la detrazione 36% del Bonus verde?
le spese per il rifacimento di impianti di irrigazione;
le spese per la sostituzione di una siepe;
le spese per le grandi potature;
le spese per la fornitura di piante o arbusti;
le spese di riqualificazione di prati.

La detrazione viene calcolata su un massimo di spesa di euro 5.000

Se desideri informazioni, contattaci scrivendo a info@vivaighellere.com

telefonando allo 045 9810914 o al +39 340 777 4191