Santolina Chamaecyparissus

Le foglie e le sommità fiorite della santonina, una volta raccolte ed essiccate, si utilizzano per profumare biancheria o per tenere lontane le zanzare.

Descrizione

La santonina è un piccolo arbusto sempreverde originario dell’area del Mediterraneo. 
Le foglie di color grigio argenteo sono piccole e lanuginose al tatto. I fiori che si presentano alla fine di giugno sono gialli privi di petali sembrano dei piccoli bottoncini.
La santolina ama i luoghi soleggiati e qualsiasi tipo di terreno sciolto e ben drenato; è una pianta molto rustica che sopporta temperature molto calde e molto fredde, trova utilizzo nei giardini sassosi per creare piccole bordure o aiuole aromatiche, può essere coltivata anche in vaso per adornare terrazzi o balconi.
La santolina ha proprietà digestive, antispasmodiche, antisettiche e stimolanti, utile anche contro il prurito causato da punture di insetti.
In cucina aromatizza piatti a base di pesce o verdure o per preparare tisane digestive.