Gentiana

La genziana apprezzata per la sua bellezza era chiamata in antichità la china dei poveri per proprietà febbrifughe. In Abruzzo dalla macerazione delle radici in alcool con l’aggiunta di zucchero, si produce un famoso liquore.

Descrizione

La Gentiana è una pianta perenne che vive in zone montane, predilige terreni calcarei.
Fin dall’antichità sono note le virtù della genziana, veniva utilizzata come febbrifuga, le radici hanno proprietà digestive, antibiotiche, tonificanti e diuretiche, contiene sostanze amare utili per l’apparato digestivo.
Trova utilizzo principalmente per la preparazione di liquori in cui si impiegano le radici e i rizomi.
Le foglie sono velenose e si sconsiglia l’utilizzo.