C. medica “Digitata”

Il cedro mano di Buddha è un agrume ornamentale indicato per la coltivazione in vaso, il frutto che non contiene polpa, ha una buccia profumata e può essere utilizzato per preparazioni dolci e salate.

Descrizione

Il cedro mano di Buddha, originario della Cina e del Giappone dove è chiamato bushukan, è una varietà di cedro dal sapore fragrante e molto aromatico. Per lungo tempo è stato coltivato per essere utilizzato come offerta nei templi, i frutti posti sugli altari profumavano il luogo sacro.
Il Citrus medica “Digitata” è un agrume di medio vigore con un portamento assurgente e corte spine. Le foglie hanno una forma ellittica con l’apice arrotondato di colore verde intenso.
La fioritura avviene principalmente in primavera e autunno, i boccioli si presentano screziati di viola.La caratteristica di questa varietà di cedro è la precocissima partizione del frutto, ogni spicchio tende a svilupparsi come unità a sé stante, generando un agrume dalla forma frastagliata, in un primo momento si presenta come una mano chiusa a pugno, in seguito si schiude come una mano che apre le “dita”, forma nella quale gli orientali lessero la mano divina. 
Il frutto non ha polpa ed è costituito quasi interamente dall’albedo e dalla buccia carnosa che può essere utilizzata per la produzione di canditi, per aromatizzare dolci o liquori, per insaporire piatti a base di pesce, tagliato a fette sottili e condito con sale, pepe e olio si prepara una deliziosa insalata.